Visita Card. Crescenzio Sepe - Parrocchia Gesù Cristo Lavoratore Casavatore (NA)

Gesù Cristo Lavoratore
Parrocchia
Parrocchia
Gesù Cristo Lavoratore
Parrocchia
Gesù Cristo Lavoratore
Parrocchia
Gesù Cristo Lavoratore
Vai ai contenuti

Visita Card. Crescenzio Sepe

EVENTI > Eventi 2014
La Chiesa è veramente tale quando si  lascia guidare dal vescovo che ne orienta il cammino e la conduce verso il suo Signore

Casavatore, 3 Aprile 2014
E noi comunità di Gesù Cristo Lavoratore abbiamo fatto questa esperienza che ci ha fatto sentire come il piccolo gregge condotto dal suo pastore per ben due volte nell'arco di 3 mesi. La prima quando il Cardinale Arcivescovo è venuto a benedire, in un giorno indimenticabile, il nostro Centro Parrocchiale. La seconda, il primo Aprile scorso, quando unitamente alla parrocchia di S. Giovanni Battista ha voluto incontrare, in una delle sue visite pastorali che da tempo sta realizzando sul territorio diocesano,  le comunità della nostra città di Casavatore  per  confermarci nella fede, consolidarci nella carità missionaria e ravvivarci nella speranza.
I preparativi di questa visita sono stati fonte di grande gioia per entrambe le comunità parrocchiali che insistono sul nostro territorio le quali hanno colto l'occasione per incontrarsi e conoscersi più profondamente in un incontro di preparazione organizzato tra i membri dei rispettivi consigli pastorali. Siamo giunti così a questo incontro, che si è tenuto nella sala conferenze del Centro parrocchiale, ricchi di quest'esperienza di comunione tanto che è sembrato, a tutti i numerosi convenuti all'incontro con il Cardinale, che fossimo una sola comunità, pur nelle tante differenze territoriali, sociali e culturali che determinano poi anche le diverse strategie pastorali dell'una e dell'altra parrocchia.
Proprio i rispettivi impegni nell'ambito pastorale sono stati oggetto dell'incontro con il Cardinale il quale ha ascoltato le relazioni delle due parrocchie circa l'edificazione del territorio parrocchiale nell' ambito liturgico, catechetico e caritativo e il resoconto dei due consigli di affari economici in relazione alle problematiche dei costi di gestione delle parrocchie e alle difficoltà a reperire risorse per sostenere i progetti di carità, soprattutto nell'attuale periodo storico in cui soffriamo di una grave depressione economica.
Dopo la lettura delle relazioni  da parte dei delegati, il Vescovo Ausiliario Mons. Lucio Lemmo ha invitato i presenti in sala ad entrare in dialogo con il Cardinale per esprimere liberamente bisogni, opinioni o proposte da sottoporgli in modo da avere direttamente da lui una risposta ai singoli quesiti in una relazione semplice e spontanea tipica di un ambiente familiare.
Dopo un primo momento d'imbarazzo molti hanno preso la parola e sono entrati in dialogo con il Cardinale che ha risposto a tutti con un tono paterno e amorevole, raccontando anche divertenti aneddoti della sua vita a partire da quando fu nominato Vescovo dal compianto Giovanni Paolo II e al suo incarico come Segretario Generale per l'organizzazione del Giubileo dell'anno 2000; ci ha fatto comprendere che, al di la dei tanti impegni e dei compiti che Dio ci affida e anche dei nostri tanti limiti, una sola cosa è davvero fondamentale: che tutto si faccia per amore e con amore. Per questo ci ha invitati a guardare all'amore di Dio per noi che si manifesta nel dono del Figlio sulla croce ed a tenere presente questo modello come orientamento di tutta la nostra azione pastorale.
In tarda serata il Cardinale, che già dalla mattina si era intrattenuto con i nostri sacerdoti e con altri presbiteri del decanato, ha inoltre incontrato  alcuni delegati della pastorale giovanile dell'Undicesimo Decanato per cui la sala si è subito riempita di giovani e giovanissimi che con le stesse modalità dell'incontro precedente si sono intrattenuti in dialogo con il Cardinale animando la serata con preghiere canti ed una rappresentazione simbolica offerta dal Gruppo Scout di Afragola sul problema delle ecomafie e della incidenza negativa della delinquenza organizzata sul territorio napoletano.
ALCUNE FOTO DELL'EVENTO
Torna ai contenuti